ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA CONSIGLIO REGIONALE MENU

Modalità di pubblicazione

1. Atti dei soggetti esterni
La richiesta di pubblicazione di atti di amministrazioni ed enti non regionali, deve indicare il riferimento normativo che ne prescrive la pubblicazione.
 
L’invio degli atti deve avvenire, ordinariamente, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo istituzionale della Regione Liguria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.secondo quanto previsto dall’articolo 22 del Regolamento regionale 19 febbraio 2010, n. 2 (Manuale di gestione dei documenti Area Organizzativa Omogenea Regione Liguria) nei formati e con i requisiti indicati all’articolo 13 e con le ulteriori specifiche previste al punto 3 dell’Allegato 3 al Regolamento stesso. Si precisa inoltre che, ai fini della pubblicazione, i documenti di cui si chiede la pubblicazione stessa devono essere comunque trasmessi anche in formato editabile (doc, docx, odt,). Gli atti da pubblicare non devono essere scannerizzati o contenere la loro interno parti scannerizzate.
Gli atti da pubblicare, qualora soggetti all’imposta di bollo ai sensi del D.P.R.26.10.1972, n. 642 e s.m., e fino all’adozione del pagamento del bollo in via telematica e in modo virtuale, devono essere trasmessi anche nella forma cartacea in conformità alla relativa disciplina.
La Redazionedel Bollettino Ufficiale ha facoltà di disporre, per singoli atti, modalità di inoltro differenziate che hanno validità esclusivamente per lo specifico atto per il quale è stata autorizzata.
 
2. Atti interni
Gli atti interni della Regione sono resi disponibili, ordinariamente, nelle banche dati “Attività istituzionali”, “Atti collegiali” e “Atti monocratici”.
Per quanto riguarda le leggi di bilancio gli allegati che costituiscono parte integrale e sostanziale del provvedimento normativo stesso, devono essere trasmessi in formato .pdf accessibile e non devono essere scannerizzati o contenere la loro interno parti scannerizzate.

3. Caratteristiche comuni agli atti da pubblicare
A prescindere dal mezzo di trasmissione, sia per l’atto, che per gli allegati digitali, devono essere rispettate le seguenti caratteristiche formali:
 
  • formato pagina: A4;
  • font: times new roman;
  • dimensione carattere: 12;
  • interlinea: 1;
  • caratteri speciali: nessuno (ad eccezione di: valuta, %);
  • margini standard (superiore: 3 cm; inferiore: 3 cm; sinistro: 2 cm;    destro: 2 cm);
  • titolo dell’atto centrato in grassetto;
  • il documento non deve essere scannerizzato o contenere al suo interno parti scannerizzate;
Non è consentito inoltre l’uso dei seguenti elementi:
  • sottolineato, maiuscolo;
  • intestazioni e piè di pagina;
  • riferimenti al protocollo (numero di protocollo, data, etichette del protocollo);
  • sigle a margine del documento;
  • immagini o testi che vengono visualizzati sullo sfondo, dietro il testo del documento (cosiddette filigrane) e in generale il documento non deve contenere immagini;
  • un peso del file superiore a 30Mb.
 
4. Termini di pubblicazione
Gli atti destinati alla pubblicazione che pervengono alla Redazione del BUR entro le ore 12 del mercoledí sono pubblicati, di norma, nel BURL di due mercoledì successivi.
 
5. Costi di pubblicazione
Il costo della pubblicazione è a carico della Regione:
a)   quando è richiesto dagli organi e strutture della Regione;
b)   quando la pubblicazione sia prevista da leggi o da regolamenti regionali;
c)   nel caso di pubblicazione degli Statuti degli enti locali.
In tutti gli altri casi la pubblicazione è effettuata a spese del soggetto richiedente.

6. Tariffe di inserzione
Le tariffe di inserzione nel Bollettino Ufficiale sono quelle definite con la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 67 del 18 aprile 2016. quantificate in € 7,00 il diritto fisso di intestazione e € 3,00 il costo di ciascuna riga o frazione di riga.
Il versamento va effettuato tramite bonifico bancario al tesoriere del Consiglio regionale, che attualmente è:
Banco Popolare – Società Cooperativa
Filiale di Genova - Via Garibaldi, n. 2 – 16124 Genova
IBAN IT80 C050 3401 4000 0000 0001 582
intestato a “Consiglio regionale della Liguria – proventi derivanti da B.U.”, indicando ragione sociale, sede legale, indirizzo del richiedente e causale del versamento.

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.